"...La curiositą mi spinse pił volte a vincere la paura e a sollevare il coperchio. Uno strano brivido mi percorreva da capo a piedi quando, con la stessa cautela che avrei usato nell'accarezzare una tigre addormentata, passavo la mano su quelle corde tese. Del resto mi ero fatto l'idea che i violini fossero delle creature viventi che, solo a sfregarle con una bacchetta di legno, si risvegliavano cominciando a cantare..."
("Canone inverso", Paolo Maurensig)

Entra nel sito

ENTRA

"...Curiosity brought me many times to win the fear and open the cover. A strange shiver ran from my head to my feet when, with the caution I would have used to cuddle a sleeping tiger, I passed the hand on those stretched strings. I had the idea violins were living creatures that, at the rubbing of a wood stick, woke up and started singing..."
("Canone inverso", Paolo Maurensig)

Enter site

ENTER

Un violino di Alessandro Scandroglio, liutaio